SEM

Che differenza c’è fra SEO e SEM? Perché è così importante per la tua azienda? …scopriamolo assieme!

Cosa è la SEM

Definizione: “La SEM (Search Engine Marketing) è il posizionamento nei risultati dei motori di ricerca attraverso mirate sponsorizzazioni a pagamento”

Quello che la SEM e la SEO hanno in comune è l’essere primo nei risultati di ricerca:

  • la SEM primo nei risultato di ricerca a pagamento (essere primo nelle Google Ads, sponsorizzazioni social e maling list, per esempio);
  • la SEO primo nei risultati di ricerca gratuiti (il così detto risultato organico);

Prendendo ad esempio l’immagine sulla sinistra, Google mette a disposizione nei risultati di ricerca prima gli annunci ed in seguito i risultati gratuiti (la ricerca organica).

Essere primo nei risultati a pagamento è l’oggetto di studio della SEM.

Essere primo nei risultati gratuiti è l’oggetto di studio della SEO. 

In altre parole, quando tu andrai a pagare un web master per la SEM pagherai anche una quota a Goolge per risultare primo nei risultati a pagamento del motore di ricerca suddetto.

Strategie di Search Engine Marketing

1.

Analizzare i principali concorrenti

Una delle principali cose da fare è analizzare i principali concorrenti al fine di coglierne i punti di fora e i punti deboli ed in seguito ottimizzare il proprio lavoro in virtù di questi.

2.

Budget e programmazione

Al fine di eseguire la scalata sui motori di ricerca è opportuno ricordare che è necessario di un duro lavoro, preciso e puntuale: stabilire preventivamente un budget diventa fondamentale.

3.

Organizzazione campagne pubblicitarie e ottimizzazione in ottica SEO

L’importanza delle keywords è fondamentale: rappresenta il modo in cui noi determiniamo di essere presenti nei risultati dei motori di ricerca. 

Per questo motivo la keywords deve essere presente sia nel dominio, nella parte alta della pagina, nei titoli, nei paragrafi ed anche nelle immagini, opportunamente memorizzate con l’ALT tag.

4.

Velocità di caricamento

Un utente tende ad aspettare al massimo 4/5 secondi in media per l’apertura della pagina, per questo è necessario non stressare l’utente del sito internet con inutili attese: le immagini devono essere correttamente compresse adeguatamente dimensionate, se così fosse, bisognerà procedere alla loro compressione.

5.

Google Analytics

Per le proprie scelte chiunque navighi su internet è identificabile: lo studio degli utenti mediante Analytics, consente di monitorare ciò che accade e procedere con gli adeguati accorgimenti per migliore la user experience.

6.

Adottare strategie di Social Media Marketing

L’integrazione e la presenza sui social network è una strategia assolutamente necessaria al fine di avere una visibilità al sito e conquistare un numero sempre maggiore di utenti.

7.

Creare contenuti di qualità e originali

Contenuti testuali fatti con la tecnica del “copia e incolla” è assolutamente da evitare in quanto Google penalizza fortemente tali testi. Viceversa la produzione di testi originali e nuovi produce un miglior posizionamento tra i risultati del motore di ricerca.

...oppure telefonaci! al